VTC Life Maps

Progetto “Life MAPS”

Life MAPS si presenta con l’ambizioso intento di tracciare un percorso mirato al miglioramento dello stile di vita dei nostri giovani toccando tutti quegli aspetti fondamentali nello sviluppo e nella crescita della persona guidandola nell’assunzione di consapevolezza verso il divenire del giovane adulto. Movimento, Alimentazione, Pensiero, Sociale: un piano di lavoro che prevede non solo l’attività sportiva, peraltro non meramente pallavolistica, nelle scuole, ma anche degli interventi volti alla cura dell’alimentazione, dell’aspetto emotivo nella sua interezza e gestione ed infine a quello social e sociale, con l’ausilio di esperti del settore.

Il Progetto si differenzia in due percorsi specifici a seconda della fascia scolastica di intervento.
Per la scuola secondaria di primo grado, ove il progetto è previsto per le classi 1^, 2^ e 3^, il tutto sarà incentrato sulla pratica, tracciando la strada per arrivare ai principi teorici del gioco, attraverso una serie progressiva di esercitazioni ad uso e consumo dei ragazzi e di riflesso degli insegnanti di educazione motoria. Molto spesso questi ultimi devono affrontare problemi di natura metodologica in situazioni logistiche differenti.
Il punto di partenza del progetto è il fine stesso, il gioco e le conseguenti esercitazioni sono finalizzate a questo.
Per la scuola primaria invece, ove l’interesse sarà alle classi 3^, 4^ e 5^, nasce da un’idea, maturata in anni di esperienza in palestra, ma soprattutto dalla volontà di far fronte alle sempre crescenti difficoltà che nei piccoli si riscontrano nella progressiva perdita delle abilità di base, dell’ incertezza e impaccio nei movimenti, nella difficoltà di misurare gesti ed azioni. Non di rado questa condizione di disagio si traduce in comportamenti e di eccessiva vivacità e del suo contrario.
Il progetto ha l’obiettivo di far riscoprire il gioco e i suoi valori, ma soprattutto di fornire al bambino quegli strumenti motori, ma non di meno emotivi, importanti per la sua crescita.

INDICE

1. Introduzione

2. Il Progetto

2.1 Destinatari del Progetto

2.2 La responsabilità del progetto

2.3 Le Fasi:

  • Prima fase: Obiettivi generali e specifici
  • Seconda fase: Selezione ed adesione delle Scuola
  • Terza fase: Pianificazione
  • Quarta fase: Realizzazione nelle Scuole
  • Quinta fase: Eventi ed iniziative conclusive

3. Finalità e vantaggi

1. Introduzione

Volley Team Club ha costantemente dedicato grande attenzione ed impegno al settore giovanile, basando innanzitutto l’attività sulla costruzione e la diffusione dei valori veri sui quali si fonda lo sport in generale e la pallavolo in modo particolare.

Volley Team Club da sempre considera prioritario il lavoro svolto nel settore giovanile, autentico vanto e fiore all’occhiello della Società sandonatese.

La pallavolo occupa un posto importante nel mondo sportivo italiano, ma rappresenta infatti anche uno strumento efficace per quel che concerne la crescita dei giovani che, anche attraverso il gioco di squadra, possono imparare ed apprendere quei valori che permetteranno loro di diventare adulti con gli ideali giusti, quelli che da sempre animano lo sport vero e genuino.

In questa pubblicazione, quindi, si riporta una sintetica descrizione del Progetto nel quale sono coinvolti insegnanti di Scienze Motorie di altissima competenza tecnica e professionale e tecnici federali le cui qualità sono indispensabili per garantire il raggiungimento di risultati importanti e lo svolgimento di un percorso didattico/sportivo di primo livello. Per le parti non prettamente motorie inoltre vi sarà l’intervento di esperti di settore.

Di seguito vengono quindi analizzate le varie fasi, passo per passo per spiegare il metodo operato di Volley Team Club in tale progetto.

2. Il Progetto

2.1 Destinatari del Progetto

Il “Progetto Life MAPS” è finalizzato alla diffusione dell’attività motoria e dello sviluppo del giovane nel suo essere persona. Nello specifico nei confronti delle classi prime, seconde e terze della scuola secondaria di primo grado e nella sua forma più ludica attraverso il gioco nel II° ciclo delle scuole primarie (classi terze, quarte e quinte).

2.2 Responsabilità del progetto

Il progetto è gestito dai responsabili del settore giovanile di Volley Team Club coadiuvati da collaboratori (insegnanti di Scienze Motorie) di zona che operano all’interno del club. Inoltre vi sarà l’ausilio di esperti del settore per quanto concerne le tematiche di alimentazione, di pensiero e psicologia ed infine per il sociale.

2.3 Le fasi del progetto

Prima fase: Obiettivi generali e specifici. Vengono preparate delle unità didattiche all’interno delle quali sono descritti sia gli obiettivi generali e specifici sia i relativi contenuti del corso, in modo che ciascun intervento, svolto anche da insegnanti differenti, abbia uno stesso filo conduttore.
Si faranno degli incontri a cadenza settimanale in orario curricolare o extra-curricolare in accordo con il coordinatore scolastico del progetto.

Seconda fase: Selezione ed adesione delle scuole. Ogni anno, nel mese di settembre, prima dell’inizio delle lezioni, vengono contattati tutti i dirigenti scolastici della zona del roveretano e provincia per presentare ed illustrare loro il programma in ogni singolo dettaglio.

Terza fase: Pianificazione. Successivamente si fissa un incontro con gli insegnanti delle scuole che hanno deciso di aderire al progetto, al fine di organizzare i singoli interventi, verificare l’attrezzatura disponibile nel polo scolastico, pianificare i programmi personalizzandoli alle varie richieste ed esigenze degli istituti scolastici.

Quarta fase: Realizzazione nelle scuole. Il cuore del progetto è costituito da 2 incontri di un’ora ciascuno per la parte dedicata al Movimento, svolti dai tecnici qualificati di Volley Team Club, coadiuvati dagli insegnanti di ogni singola classe. Per le parti concernenti invece Alimentazione, Pensiero e Sociale vi sarà la partecipazione straordinaria di esperti del settore con 3 appuntamenti specifici a tematica. Vi saranno giornate dedicata alla sensibilizzazione del tema “Nutrizione e corretti stili di vita” a cura del Prof. Stefano Andreetta e la possibilità di conoscere il progetto “Facciamo muro contro la povertà” il cui responsabile Dario Sanna sarà a disposizione per presentare le modalità di intervento a Nairobi.

Per consentire il regolare svolgimento dell’attività all’interno delle scuole è necessaria la specifica attrezzatura tecnica comprensiva di palloni ed altro materiale; nei casi di istituti scolastici sprovvisti del suddetto materiale, è Volley Team Club ad occuparsi dell’allestimento delle singole strutture.

Quinta fase: Eventi ed iniziative conclusive. Per poter garantire un intervento qualificato, sia dal punto di vista pedagogico-formativo che tecnico, i responsabili del settore giovanile di Volley Team Club hanno ritenuto necessario impiegare come docenti solo insegnanti di Scienze Motorie con provata esperienza nell’ambito del volley giovanile e tecnici federali. Al termine dell’ intervento in tutte le scuole del sandonatese in accordo con gli insegnanti che aderiranno vi sarà la volontà di creare un momento di festa e sport tramite un torneo conclusivo.

3. Finalità e vantaggi

Il nostro progetto ha come finalità principale la diffusione e lo sviluppo dell’attività motoria e non di meno la crescita in consapevolezza degli aspetti nutrizionali, emotivi e sociali del suo essere giovane futuro.

Progetto ideato da Francesco Gagliardi