Il VTC espugna il Paladozza

Prende il via nella cornice del PalaDozza la diciannovesima giornata del campionato di Serie A3; il VTC si rifĂ  della sconfitta casalinga di domenica vincendo il match contro Geetit Bologna consolidando il quinto posto in classifica.

Il primo set inizia in maniera grintosa per i nostri ragazzi che subito mettono a segno una serie consecutiva di palloni che gli permette di portarsi sullo 0-5. Subito si fanno sotto gli avversari che guadagnano il primo punto della partita e piazzano un ace che li porta sul 2-5. La prima parte del set tende a favore dei ragazzi sandonatesi che si portano a +3 sull’avversario, 5-8, ma due errori consecutivi in attacco permettono a Bologna di trovare il pareggio. Il set continua punto su punto anche nella fase saliente ma il VTC riesce a portarsi sul 21-23 staccando gli avversari di un break. Capitan Garofalo prende in mano la situazione mettendo a terra con un’ottima diagonale il 24esimo punto. L’errore in battuta lascia aperto il set che si conclude con un’incomprensione dei ragazzi di Bologna che fanno cadere la palla assegnando il punto finale ai nostri, 22-25.

Il secondo set vede sul 5 pari il cambio in regia Bellucci-Mignano. Si gioca punto su punto tra le due squadre quando Bologna ne approfitta e si porta sul 10-7. I nostri non ci stanno e, dopo un time out chiamato da coach Tofoli, si torna in equilibrio sul 10-10. Il match continua con le squadre appaiate ma la fine di set si scalda quando il punteggio segna 23-20 per i padroni di casa. I rossoblù sciupano l’occasione con una serie di errori in battuta che permettono al VTC di ritrovare la stabilità sul 23 pari. Il set si prolunga, la spunta ai vantaggi il VTC chiudendo il secondo set 26-28 e conquistando lo 0-2.

Il terzo set sembra pendere a favore dei sandonatesi ma la tenacia dei ragazzi di casa porta a un vantaggio di +6: 15-9. I nostri ragazzi non riescono a svoltare il set e Bologna allunga il distacco portandosi sul 19-12. Ci si avvia verso la fase calda del set, 21-15 per i rossoblù. Un palleggio sull’asta e un muro punto consentono a Bologna di consolidare il 23-15. Battuta sbagliata di Bologna, 23-16. Ricambia il favore Mignano e i padroni di casa sono a meno uno dalla conquista del terzo set, ma una piazzata di Merlo annulla il primo set point ed è proprio lui che va in battuta. Cambio ed esordio tra le fila del VTC: entra il libero Simone Mondin al posto di Sebastiano Santi. Una serie di attacchi in parallela e diagonale di Vaskelis accorciano le distanze, 24-19. Ed è ancora Vaskelis che fissa nel tabellone il 20esimo punto con un muro ma non basta a fermare Bologna, si chiude il terzo set 25-20 con un attacco vincente da seconda linea.

Il quarto set parte con uno 0-2 per il Volley Team ma un attacco sporcato sul muro assegna il primo punto a Bologna, 1-2. Il set continua punto su punto fino a quando i nostri conquistano un break di vantaggio e si portano sull’11 a 9. Parallela vincente di Capitan Garofalo e siamo 9-12. L’attacco da seconda linea di Bologna va a segno e porta la squadra sul 10-12, il VTC non ci sta e allunga sul 11-16 sfruttando una serie di errori avversari e attacchi vincenti. Il finale di set è a senso unico e nonostante Bologna provi a recuperare il distacco il set si chiude 18-25. Il VTC torna alla vittoria bloccando il tabellino sul 3 a 1. Prossimo appuntamento in casa al PalaBarbazza domenica 20 febbraio alle ore 18:00 contro Monge-Gerbaudo Savigliano.

Il commento di coach Tofoli.

“La cosa positiva è stata la vittoria, avevo chiesto di stringere i denti e portare a casa i tre punti e ci siamo riusciti anche se dal punto di vista tecnico e mentale abbiamo avuto un paio di momenti di defaiance. Non è stata una partita di alto livello e onore anche al Bologna che ci ha messo in difficoltà difendendo tanto. Ora possiamo solo crescere e ci sarà molto da lavorare sia tecnicamente sia mentalmente anche se comunque arriviamo da due settimane in cui abbiamo giocato 5 partite consecutive. Ci mancano 7 partite e sono tutte alla nostra portata ma dobbiamo giocare al nostro livello.”